Tcal Aiuto


Tcalserver

Prima installazione MacOSX (Demo)

Prima installazione Windows (Demo)

TcalServer FAQ

Tcal

Tcal FAQ

Storico






TcalServer v1.4.4

Cos’è TcalServer ?

TcalServer è la componente server del calendario Tcal, prodotto da Trevix Design.
Tcal è un calendario che permette, in un sistema Client-Server di registrare i propri appuntamenti e di visionare i calendari delle altre risorse aziendali che si siano collegate a TcalServer.
La caratteristica principale di questo calendario, è quella di utilizzare un DataBase facilmente reperibile (
FileMaker Pro, FileMaker Server, Micorsoft Access o MySQL) per registrare gli appuntamenti, assegnare risorse e commesse agli stessi, nonché per registrare il carico di lavoro.
Questo permette di collegare un calendario aziendale condiviso a un gestionale interno, realizzato da voi su misura delle esigenze della vostra Azienda.
TcalServer è la componente server di questo sistema, che gestisce i dataBase e a cui tutti i calendari client si devono collegare, via Tcp/Ip, in una intranet o via internet

Dove mettere TcalServer ?

L’installer copia Tcalserver nella cartella Applicazioni sul server aziendale oppure sul computer condiviso che gestisce il database gestionale. Questo computer dovrà essere collegato via TCP/Ip alla rete interna oppure essere accessibile via internet dall’esterno.
Nel caso di MySQL, è possibile inoltre utilizzare i database e TcalServer su computer diversi, comunicanti attraverso la rete interna o internet.

Su che tipo di computer si può installare ?

Tcalserver in questa versione si può collegare ai database che girano su database FileMaker Pro (v. 11 o superiore), FileMaker Server (11 o superiore) Microsoft Access (solo Windows 7 o XP) o MySQL 5.6.19 (Mac e Windows).
Questa versione di TcalServer, a differenza di quanto avveniva precedentemente, comunica con i database principalmente utilizzando ODBC. Applescript (solo OSX) viene utilizzato unicamente con il Runtime Demo di FileMaker o il runtime di vostra costruzione (realizzato con FileMaker Advanced).


TcalServer può quindi essere installato su:
- OSX 10.5.8 (PowerPC) - FileMaker Pro 11/12 - FileMaker Pro Advanced 11/12 - MySQL 5.6.19
- OSX 10.6.8 (Intel) - FileMaker Pro Advanced 11/12 - MySQL 5.6.19
- OSX 10.9.4 Mavericks - Yosemite - FileMaker Pro 12/13, FileMaker Server 13, - MySQL 5.6.19
- Windows 7 - FileMaker Pro 12 - Microsoft.Jet.OLEDB.4.0 (Microsoft Access 2000) - MySQL 5.6.19

Naturalmente invece i calendari Tcal delle Risorse potranno essere utilizzati indifferentemente su MacOSX o Windows Vista o XP.


Novità in questa versione
- modificata la modalità di connessione a FileMaker e Microsoft Access. Ora utilizza ODBC
- aggiunta la possibilità, tramite ODBC, di connettersi a FileMaker Server
- modificati i nomi dei campi di database necessari al funzionamento di TcalServer
- aggiornata la compatibilità con FileMaker Pro 12-13, FileMaker Advanced 12-13 e FileMaker Server 12-13
- aggiornata la compatibilità con Mac OSX Mavericks (10.9.4) e Yosemite (10.6.8)
- aggiornata la compatibilità con Windows 7 (sp1)
- aggiunto il runtime di FileMaker 12-13, solo per Mac OSX, per poter utilizzare TcalServer senza Filemaker o FileMaker Server
- modifica e semplificazione dei file di preferenze

I database
Tcal e Tcalserver utilizzano 4 database diversi:

1) “Eventi” (il database dimostrativo si chiama "Events")
Su questo database vengono registrati gli eventi creati dai calendari Tcal e trasmessi a Tcalserver
2) “Registro Eventi” (il database dimostrativo si chiama "Events_register")
Su questo database vengono registrate le ore delle risorse per ogni evento della settimana registrata
3) “Commesse” (il database dimostrativo si chiama "Jobs")
Questo è il database che contiene i lavori della vostra Azienda, con un numero di commessa, il nome della commessa, le risorse assegnate alla commessa, l'eventuale tipologia (un unica voce per contrassegnare, ad esempio, le commesse interne all'Azienda, tipo le "vacanze"), e un segnalino per indicare se la commessa è conclusa o no.
4) “Risorse” (il database dimostrativo si chiama "Resources")
Questo database contiene le risorse della vostra azienda che useranno un calendario Tcal

I database 2, 3 e 4 sono idealmente collegati al vostro database aziendale o sono parte di esso, per realizzare un sistema integrato.

Filemaker Runtime
Installando TcalServer su MacOSX e volendo utilizzare i database FileMaker con l’applicazione runtime “DBDemo_FM.app” (che dovete scaricare a parte), se volete modificare i database (occorre Filemaker Pro) bisogna notare:

- In tutti i database ci deve essere un formato denominato “List” in cui i campi sono gli stessi dei database esempio, dello stesso tipo, con la visualizzazione a lista e i campi messi “
nello stesso ordine sequenziale degli esempi”. In OSX Tcalserver infatti comunica con il Runtime via Applescript e Applescript individua i campi numericamente, da sinistra verso destra quando ne deve caricare i valori per trasmetterli a Tcalserver.
- Il nome dei campi dei Database che compaiono nel layout (Tabella) "List" non può essere cambiato (i campi necessari devono rispecchiare esattamente i nomi dei campi del File DB di esempio), salvo che per il DB
commesse e il DB risorse (questi, essendo per definizione i gestionali dell’azienda, possono essere modificati. Vedi preferenze). Questi campi però, per essere riconosciuti devono comunque avere un nome che comincia con “tcs_”.
- Tcal utilizza il numero di ID generato da Filemaker o da Access per identificare in modo univoco gli Eventi. Questo campo è quindi fondamentale e non può essere rimosso.
- Nel DB “Events_register” (dove vengono caricate le ore di lavoro) oltre al campo ID che identifica ogni record, viene utilizzato il campo “tcs_ud” per salvare il numero unico dell’Evento (preso da ID del DB Eventi).


Filemaker Pro/ FileMaker Server
Installando TcalServer su MacOSX è possibile comunque utilizzare Filemaker Pro con AppleScript: basta individuare nelle preferenze di TcalServer l’applicazione. E’ però consigliato installare i driver di ODBC per FileMaker (gratuiti), definire l’origine dati, e permettere a TcalServer di comunicare via ODBC.

- Il nome dei campi dei Database Events e Events_register non può essere cambiato (i campi necessari devono rispecchiare esattamente i nomi dei campi del File DB di esempio e inoltre il tipo di campo, numero, testo data, ecc, deve essere rigorosamente esatto). Solo nel DB
commesse e il DB risorse i nomi dei campi possono essere modificati (questi, essendo per definizione i gestionali dell’azienda. Vedi preferenze).
Ma devono necessariamente avere un nome che inizia con “tcs_”, in modo che TcalServer possa riconoscere i campi su cui intervenire.
- Tcal utilizza il numero di ID generato da Filemaker o da Access per identificare in modo univoco gli Eventi. Questo campo è quindi fondamentale e non può essere rimosso.
- Nel DB registro_eventi (dove vengono caricate le ore di lavoro) oltre al campo ID che identifica ogni record, viene utilizzato il campo “tcs_ud” per salvare il numero unico dell’Evento (preso da ID del DB Eventi).

Microsoft Access
I database dimostrativi scaricati assieme a Tcal sono simili nella sostanza a quelli di FileMaker elencati sopra. Nei database “Events” e “Events_register” non bisogna modificare i nomi dei campi.

MySQL
Nella cartella DBDemo_MySQL troverete un file che spiega nel dettaglio come utilizzare TcalServer con MySQL.
Anche in questo caso in tutti i database vi deve essere una table "List" con i campi necessari, con il nome e tipo corretto.



Settaggio delle Preferenze

Preferenze Generali
Scelta Database
Questo settaggio determina il tipo di Database utilizzato da TcalServer.
In questa versione, gli unici Database supportati sono il Runtime di Filemaker (via Applescript) oppure MySQL, oppure FileMaker Pro, FileMaker Server e Microsoft Access, tutti via ODBC.

IP Server e Porta
Il numero di IP su cui risiede TcalServer viene inserito in automatico, prelevandolo dal computer.
Il numero della porta invece, che se si utilizza internet per collegarsi a TcalServer deve essere accessibile dall’esterno, può invece essere inserito. In caso contrario viene utilizzata la porta di default “65432” (sufficientemente anonima e inutilizzata …)

Temporizzatore aggiornamenti
TcalServer aggiorna i suoi dati, da fornire ai Tcal clients, dai due DB "Commesse" e "Risorse" all’ora giornaliera indicata da questo campo (se è stata marcata la voce “Aggiornamento giornaliero di Commesse e Risorse”). E’ possibile inoltre fare in automatico due aggiornamenti giornalieri, marcando la voce “secondo aggiornamento giornaliero” e inserendo l’ora desiderata.
Infine è possibile indicare se l’aggiornamento avviene tutti giorni o soltanto nei giorni lavorativi (in caso facciate il backup del sistema nei fine settimana…).

Categorie degli Eventi
E’ possibile assegnare ad ogni evento una categoria predeterminata, ad es. corrispondente ad una fase di lavoro di una stessa commessa. L’abbreviazione, necessaria, deve essere unica e composta da massimo 3 caratteri.

Preferenze “Livelli di Accesso”

L’amministratore inserisce a priori in TcalServer i nomi delle risorse che dovranno eventualmente collegarsi. Ad ogni risorsa, caratterizzata da una sola parola univoca (es. il cognome), deve venir inoltre assegnata una password (che serve alla risorsa per collegarsi a TcalServer) e un numero di IP. Il numero di IP è quello della rete ethernet interna all’azienda caratteristico del computer dell’utente. Questo numero unico è necessario per confermare a TcalServer che il client è autorizzato a collegarsi.
L’amministratore deve inoltre assegnare ad ogni risorsa un livello di accesso:
1livello amministratore (nella futura versione sarà possibile amministrare TcalServer, tramite opportuna password, direttamente da un calendario client Tcal. Quindi abilitare o disabilitare risorse senza doverlo fare in TcalServer.
Il livello amministratore consente, oltre alla operatività normale di ogni utente, un totale controllo su tutti gli eventi delle altre risorse (cancellare eventi di altri e creare eventi per altri, oltre che de-certificare le settimane).
2livello avanzato
Questo livello consente l’operatività dell’amministratore ma non la modifica degli accessi a TcalServer (utilizzato ad esempio dalla segreteria di produzione)
3livello base
Questo è il livello tipico dell’utente normale. Questo utente non può modificare o cancellare eventi che non siano stati creati da lui stesso.

Preferenze “FileMaker RunTime” (solo Mac OSX)

Dopo aver installato TcalServer sullo stesso computer su cui sono risiedono i database, le preferenze “Filemaker RT” su Tcalserver sono utilizzate per dare indicazioni a TcalServer sul posizionamento dell’applicativo (il Runtime di FileMaker oppure l’applicazione Filemaker Pro) e i nominativi dei campi da interrogare.

Interfaccia con i Database di...
Con questo pulsante, indicate a TcalServer dove è posizionato il Runtime di FileMaker oppure, se così volete, l’applicativo FileMaker Pro.

DB Events
Premendo questo pulsante viene richiesto di indicare il database dove vengono registrati gli Eventi. Questo è il vero magazzino delle informazioni di tutti i calendari (il DB dimostrativo allegato alla applicazione è già predisposto a questo scopo. Qualsiasi modifica al DB deve contenere questi campi, formattati nello stesso modo).

DB Events_register
In questo DB vengono immagazzinate le ore passate di lavoro di ogni utente, quando questo decide di certificarle (vedi Tcal - registrazione settimana), chiamando il menu "Certifica settimana" del calendario Tcal.

DB Jobs
Il DB Jobs, inteso come il gestionale delle commesse della vostra azienda, viene utilizzato per attribuire le commesse agli eventi.
A questo scopo TcalServer preleva i dati dai seguenti campi (puoi nominarli come vuoi fintanto che i nomi cominciano con “tcs_”):
Numero di commessa: identificativo (“tcs_job_num” nel DB demo)
Titolo della commessa :il nome che voi gli attribuite. (“tcs_job _title” nel DB demo)
Team della commessa:le risorse che sono dedicate alla commessa. (“tcs_job _team” nel DB demo)
Tipo di commessa:questo campo viene utilizzato esclusivamente per dividere le commesse di lavoro dalle commesse interne: vacanze, permessi, attività varie, ecc. (“tcs_job _typology” nel DB demo).
Questo campo deve obbligatoriamente essere vuoto o contenere la parola che, nel campo “tcs_job _typology”, differenzia un tipo di commessa dalle altre.
Lavoro terminato: questo campo, “si” o “no” definisce se il lavoro sulla commessa è finito oppure no e quindi se viene visualizzata nella lista del proprio calendario (“tcs_job_concluded” nel DB demo).
Questo campo è pensato per limitare il numero di commesse visualizzate, potenzialmente alto, e per evitare che vengano inseriti appuntamenti o vengano registrate ore su commesse chiuse.
Naturalmente il gestionale sarà realizzato da voi in maniera molto più complessa di quello in esempio (“Jobs”) che è una semplice lista. E’ importante comunque ricordarsi di preparare un formato denominato “List”, con gli stessi campi utilizzati nell’esempio

DB Risorse
Questo DB elenca le risorse della azienda che utilizzano Tcal e che vengono inserite nelle commesse e che possono essere invitate negli eventi. I due campi a seguire riportano:
- “tcs_Resource” (Il nome del campo di Filemaker dove viene inserito, ad esempio, il “cognome” della risorsa)
- “tcs_Resource_active” (il nome del campo di Filemaker, “on” o “off”, dove viene indicato se la risorsa è attiva o no e quindi, se viene visualizzata nella lista risorse di ogni calendario Tcal)
ATTENZIONE: nel campo “tcs_Resource” indicare esclusivamente una parola (il cognome o il nome, non “nome/spazio/cognome”)

Infine, se necessario potete inserire User e Password dei database (uguale per tutti i database)

Preferenze "MySQL"

Dopo aver installato MySQL e i 4 database necessari, completi della table chiamata "List" e dei campi a nome fisso (quelli di “Events” e “Events_register”), nelle preferenze di TcalServer, alla pagina MySQL, è necessario inserire manualmente:
- il nome esatto del database Events (o comunque l'abbiate chiamato)
- il nome esatto del database Events_register
- il nome esatto del database Jobs e dei cinque campi relativi
- il nome esatto del database Resources e dei due campi relativi

I database demo richiedono lo User "Admin", senza password. Se la connessione è in remoto (MySQL e TcalServer sono su due computer diversi collegati in intranet o Internet) dovete inserire l'indirizzo di MySQL. Se in locale, potete lasciare il campo vuoto.
Il pulsante "Controlla connessione" vi permette di verificare se i database sono in linea, se i nomi dei campi sono corretti e ottenere la versione di MySQL in uso.

Preferenze “ODBC”

Interfaccia con i Database di...
Con questo pulsante, indicate a TcalServer se volete che si colleghi a FileMaker Pro (o FM Server) oppure a Microsoft Access (solo Windows).

Importante: prima di poter utilizzare TcalServer con questi database, occorre aver installato il driver ODBC relativo e aver definito le origini dati ODBC sul computer (ODBC manager).

Le preferenze sono simili a quelle di FileMaker RT. Dovete scrivere i nomi dei 4 database (tabelle) a cui connettersi, con l'aggiunta dei nomi delle origini dati.
Per ulteriori informazioni, vedere il file “leggimi TcalServer” all’interno della cartella del programma stesso.

Operatività
Una volta avviato (pulsante “Start server”), TcalServer si connette, via ODBC a Filemaker Pro o Filemaker Server o MS Access (l’applicativo deve risiedere nello stesso computer di TcalServer)
NOTA BENE: Filemaker Pro o FileMaker Server devono essere già avviati perché la comunicazione abbia effetto.
Nel caso di Microsoft Access l'accesso avviene attraverso Microsoft.Jet.OLEDB.4.0 e SQL quindi l'applicazione non viene lanciata.
Nel caso di MySQL, TcalServer si collega direttamente con il server MySQL installato.
TcalServer carica in memoria le commesse e le risorse, mentre accede agli altri database quando necessario (è per questa ragione che Commesse e Risorse hanno un timer per l’aggiornamento).
Ogni calendario client
Tcal, dopo aver inserito nelle sue preferenze il numero di IP del computer su cui opera TcalServer, potrà quindi collegarsi e diventare operativo.

Registrazione
Questo software non è gratuito. Questo software è distribuito come Shareware e, in quanto tale, potete utilizzarlo senza pagare nulla a scopo di valutarlo per un periodo indefinito e con il limite di due utilizzatori connessi alla componente server Tcalserver.
Se volete connettere più di
due utenti a TcalServer, dovete acquistare un codice di sblocco da Trevix Design (Vedi www.tcal.it per dettagli su come acquistare un codice di sblocco). Quando il pagamento sarà ricevuto vi sarà inviata il codice di sblocco di Tcalserver.
L'uso non registrato di Tcal e Tcalserver con più di
due utilizzatori connessi senza il codice di sblocco è in violazione delle leggi e trattati internazionali sul copyright.
Potete facilmente registrarvi on-line o via mail.
Per attivare la registrazione, andate sul menù info di Tcalserver e seguite le istruzioni.


------------------------------------
Ritorno



TcalServer – prima installazione (DEMO)
L’installazione Demo consente di prendere dimestichezza con i programmi, e verificare la funzionalità.
Successivamente, semplicemente cambiando le preferenze di TcalServer, potrete modificare i database di utilizzo a vostro piacimento.

Mac OSX
Installare TcalServer con il RunTime di FileMaker Pro

  1. Effettuate il download di Tcal e della “DBDemo_FM_Runtime.zip, scompattando i files. Posizionate la cartella “DBDemoR_FM” sulla scrivania.
  2. Lanciate l’applicazione “TcalServer Installer” (MacOSX), accettando l’accordo di licenza.
  3. L’installer vi chiederà la password amministratore (password di Loghin) per poter inserire l’applicazione nella cartella applicazioni.
  4. Al termine Tcalserver sarà lanciato, assieme al file “Leggimi” che contiene queste informazioni.
  5. Vi sarà chiesto, essendo la prima installazione, se volete utilizzare le preferenze per la Demo. Confermate.
  6. Nella videata seguente selezionate “Demo runtime FM”
  7. Cliccate su “Tcal eTcalServer nello stesso computer (per impostare le preferenze di Tcal e poterlo utilizzare sullo stesso PC x la Demo)
  8. Il Runtime di FileMaker sarà lanciato (i 4 database di registrazione)
  9. Se tutto va bene vi sarà chiesto nome e password per un account (calendario) Tcal.
  10. Alla chiusura della Demo, si apre la videata di TcalServer. Cliccate su “Start server
  11. Installate Tcal che a questo punto si aprirà sullo stesso PC, chiedendovi di creare un un uovo calendario.
  12. Creando un nuovo calendario vi sarà chiesto di salvarlo sul PC, con lo stesso Nome del punto 8
  13. Premete il pulsante “Connetti” su Tcal
  14. Alla prima apertura Tcal vi chiederà nuovamente la password per il calendario creato (quella inserita al punto 8)

Nel caso voleste ripetere la procedura dall’inizio, usate i due installer per “disinstallare” le due applicazioni ed eliminate i files di preferenza:
/Users/UserName/Library/Preferences/preferenze_Tcal.txt
/Users/UserName/Library/Preferences/preferenze_TcalServer.txt

Installare TcalServer con FileMaker Pro o FileMaker Server
Nota: FileMaker Pro deve già essere installato sul Mac e dovete aprire con FileMaker il file “Events.fmp12” (/Users/UserName/Desktop/DBDemo_FM/Events.fmp12)
  1. Effettuato il download e, scompattato i files, lanciate l’applicazione “TcalServer Installer” (MacOSX), accettando l’accordo di licenza.
  2. Al termine Tcalserver sarà lanciato, assieme al file “Leggimi” che contiene queste informazioni.
  3. Vi sarà chiesto, essendo la prima installazione, se volete utilizzare le preferenze per la Demo. Confermate.
  4. Nella videata seguente selezionate “ODBC FileMaker Pro o FMS”
  5. Lanciate “ODBC Manager”. Se non è installato nella cartella “utility”: http://www.tcal.it/resources/download/ODBC_Manager.dmg
  6. In DSN utente o DSN di sistema, cliccate su “aggiungi” e, selezionando il driver “FileMaker ODBC”, create la prima origine dati.
  7. La prima origine dati la chiamerete “fm_Events” .
  8. Come Host definirete “localhost”
  9. Mettete un check su “Connettersi all’host per ottenere…”
  10. Dalla lista selezionate il database “Events e premete “Continua”
  11. Nella successiva videata potete eventualmente premere su “Test” per confermare l’avvenuta connessione, inserendo “Admin” come ID utente, senza nessuna password
  12. Ripetete questa procedura creando le origini dati:
  13. “fm_Register” per il database “Events_register”
  14. "fm_Jobs” per il file “Jobs”
  15. “fm_Resources” per il file “Resources”
  16. Chiudete ODBC Manager
  17. Ritornate sulla finestra Demo di TcalServer e cliccate per proseguire
  18. Cliccate su “Tcal eTcalServer nello stesso computer (per impostare le preferenze di Tcal e poterlo utilizzare sullo stesso Mac (Demo)
  19. Se tutto va bene vi sarà chiesto nome e password per un account (calendario) Tcal. In caso contrario potrebbe essere necessario riavviare il Mac
  20. Alla chiusura della Demo, si apre la videata di TcalServer. Cliccate su “Start server”
  21. Installate Tcal che a questo punto si aprirà sullo stesso Mac, chiedendovi di creare un unuovo calendario.
  22. Creando un nuovo calendario vi sarà chiesto di salvarlo sul PC, con lo stesso Nome del punto 19
  23. Premete il pulsante “Connetti” su Tcal
  24. Alla prima apertura Tcal vi chiederà nuovamente la password per il calendario creato (quella inserita al punto 19)


Nel caso voleste ripetere la procedura dall’inizio, usate i due installer per “disisntallare” le due applicazioni ed eliminate i files di preferenza:
/Users/UserName/Library/Preferences/preferenze_Tcal.txt
/Users/UserName/Library/Preferences/preferenze_TcalServer.txt


------------------------------------
Ritorno



Windows 7
Installare TcalServer con Microsoft Access
  1. Effettuato il download e, scompattato i files, lanciate l’applicazione “TcalServer Installer” (Windows), accettando l’accordo di licenza.
  2. Al termine Tcalserver sarà lanciato, assieme al file “Leggimi” che contiene queste informazioni.
  3. Vi sarà chiesto, essendo la prima installazione, se volete utilizzare le preferenze per la Demo Demo. Confermate.
  4. Nella videata seguente selezionate “ODBC MS Access”
  5. Lanciate “Pannello di controllo/Strumenti di amministrazione/Origine dati (ODBC)”.
  6. In DSN utente o DSN di sistema, cliccate su “aggiungi” e, selezionando il driver “Microsoft Access Driver (*.mdb), create la prima origine dati.
  7. La prima origine dati la chiamerete “acc_Events” . Cliccate “SELEZIONA” per scegliete il file nella cartella demo (C:\Users\UserName\Desktop\DBDemo_Access\Events.mdb)
  8. Ripetete questa procedura creando le origini dati:
  9. “acc_Register” per il file “Events_register.mdb
  10. “acc_Jobs” per il file “Jobs.mdb”
  11. “acc_Resources” per il file “resources.mdb”
  12. Chiudete Amministrazione origine dati ODBC confermando
  13. Ritornate sulla finestra Demo di TcalServer e cliccate per proseguire
  14. 1Cliccate su “Tcal eTcalServer nello stesso computer (per impostare le preferenze di Tcal e poerlo utilizzare sullo stesso PC (Demo)
  15. Se tutto va bene vi sarà chiesto nome e password per un account (calendario) Tcal. In caso contrario potrebbe essere necessario riavviare il PC
  16. Alla chiusura della Demo, si apre la videata di TcalServer. Cliccate su “Start server”
  17. Installate Tcal che a questo punto si aprirà sullo stesso PC, chiedendovi di creare un unuovo calendario.
  18. Creando un nuovo calendario vi sarà chiesto di salvarlo sul PC, con lo stesso Nome del punto 15
  19. Premete il pulsante “Connetti” su Tcal
  20. Alla prima apertura Tcal vi chiederà nuovamente la password per il calendario creato (quella inserita al punto 15)

Nel caso voleste ripetere la procedura dall’inizio, usate i due installer per “disisntallare” le due applicazioni ed eliminate i files di preferenza:
C:\Users\UserName\AppData\Roaming\preferenze_Tcal
C:\Users\trevix7\AppData\Roaming\preferenze_TcalServer

Installare TcalServer con FileMaker Pro
Nota: FileMaker Pro deve già essere installato sul PC e dovete aprire con FileMaker il file “Events” (C:\Users\UserName\Desktop\DBDemo_FM\Events.fmp12)

  1. Effettuato il download e, scompattato i files, lanciate l’applicazione “TcalServer Installer” (Windows), accettando l’accordo di licenza.
  2. Al termine Tcalserver sarà lanciato, assieme al file “Leggimi” che contiene queste informazioni.
  3. Vi sarà chiesto, essendo la prima installazione, se volete utilizzare le preferenze per la Demo. Confermate.
  4. Nella videata seguente selezionate “ODBC FileMaker Pro o FMS”
  5. Lanciate “Pannello di controllo/Strumenti di amministrazione/Origine dati (ODBC)”.
  6. In DSN utente o DSN di sistema, cliccate su “aggiungi” e, selezionando il driver “FileMaker ODBC”, create la prima origine dati.
  7. La prima origine dati la chiamerete “fm_Events” .
  8. Come Host definirete “localhost”
  9. Mettete un check su “Connettersi all’host per ottenere…”
  10. Dalla lista selezionate il database “Events e premete “Avanti”
  11. Nella successiva videata potete eventualmente premere su “Test” per confermare l’avvenuta connessione, inserendo “Admin” come ID utente, senza nessuna password
  12. Ripetete questa procedura creando le origini dati:
  13. “fm_Register” per il database “Events_register”
  14. “fm_Jobs” per il file “Jobs”
  15. “fm_Resources” per il file “Resources”
  16. Chiudete Amministrazione origine dati ODBC confermando
  17. 1Ritornate sulla finestra Demo di TcalServer e cliccate per proseguire
  18. Cliccate su “Tcal eTcalServer nello stesso computer (per impostare le preferenze di Tcal e poterlo utilizzare sullo stesso PC (Demo)
  19. Se tutto va bene vi sarà chiesto nome e password per un account (calendario) Tcal. In caso contrario potrebbe essere necessario riavviare il PC
  20. Alla chiusura della Demo, si apre la videata di TcalServer. Cliccate su “Start server”
  21. Installate Tcal che a questo punto si aprirà sullo stesso PC, chiedendovi di creare un unuovo calendario.
  22. Creando un nuovo calendario vi sarà chiesto di salvarlo sul PC, con lo stesso Nome del punto 16
  23. Premete il pulsante “Connetti” su Tcal
  24. Alla prima apertura Tcal vi chiederà nuovamente la password per il calendario creato (quella inserita al punto 16)


Nel caso voleste ripetere la procedura dall’inizio, usate i due installer per “disinstallare” le due applicazioni ed eliminate i files di preferenza:
C:\Users\UserName\AppData\Roaming\preferenze_Tcal
C:\Users\trevix7\AppData\Roaming\preferenze_TcalServer


------------------
Ritorno





TcalServer - FAQ Versione 1.4.4

Q: Perché avete cambiato i nomi dei campi dei database?
A: La comunicazione via AppleScript o VBscript (con Access) era complessa e inefficiente. Per questo motivo abbiamo deciso di utilizzare ODBC, veloce e relativamente semplice da implementare. Nell’opera di riordino dei database abbiamo dovuto identificare in modo univoco i campi che sono NECESSARI a TcalServer per operare, marcando quindi una netta distinzione tra i campi di TcalServer e quelli eventualmente creati da voi. A tale scopo tutti i campi database utilizzati da TcalServer devono avere un nome che inizia con “tcs_”

Q: Perché Tcal ?
A: Abbiamo prodotto questo calendario perché tutti i calendari realizzati in FileMaker Pro o Microsoft Access dimostrano limitazioni nell'interfaccia di questi database. Con Tcal ora è possibile avere un calendario dall'interfaccia funzionale, che si collega e modifica i tuoi database.

Q: Non bastava un plug-in per Outlook o Entourage ?
A: I plug-in si limitano a registrare i dati del calendario sui database, ma non permettono ai dati di scorrere nell'altra direzione: nel calendario volevamo infatti visualizzare le commesse e le risorse in modo da poter creare eventi e scadenze legate a queste.

Q: Perché quando avvio Tcalserver viene lanciato FileMaker Pro 11 invece della versione 12 (in base ai database selezionati) ?
A: Tcalserver non può rilevare il fatto che sul vs computer siano installate entrambe le versioni di FMP. In ogni caso basta lanciare l'applicazione FMP corretta prima di avviare Tcalserver.

Q: Ho delle difficoltà a usare FileMaker Pro 8 installato con TcalServer su Mac OSX 10.5.5
A: Questa versione di TcalServer funziona unicamente con FIleMaker 11 o superiore.

Q: Vorrei usare TcalServer con il runtime di FileMaker con Windows, ma non funziona.
A: Puoi fare il download unicamente della versione per Mac del runtime di Filemaker. E’ infatti impossibile comunicare con il runtime con VBscript e Applescript non è disponibile con Windows.

Q: Quando avvio TcalServer, mi viene sempre presentata una finestra "errore database"
A: Uno o più campi del database selezionato hanno il nome sbagliato. Confronta i nomi che ti sono presentati e modifica il database di conseguenza.

Q: Quando cerco di avviare Tcalserver, viene segnalato che "il file ...xxx... non è corretto".
A: Uno o più campi del database selezionato hanno il nome sbagliato oppure è il tipo sbagliato. Confronta i nomi che ti vengono presentati e modifica il database di conseguenza, verificando che i campi siano correttamente di tipo “testo”, oppure “numero” oppure “data”, ecc.

Q: Quando i database di Demo sono avviati, FileMaker Pro esegue uno script di avvio.
A: questo script ha l'unica funzione di aprire chiaramente tutti e quattro i database che occorrono a TcalServer per operare. Perché la comunicazione sia corretta le tabelle infatti devono essere aperte (non nascoste).

Q: Nel database "Events" c'è un campo denominato “tcs_ud”. A cosa serve?
A. Quando un utilizzatore certifica una settimana, dal menu di Tcal, gli eventi della settimana creati da lui vengono aggiunti al DB “Events_Register”. Questo campo è utilizzato per segnalare, nel DB “Events”, gli eventi che sono già stati certificati (aggiunti al db “Event_Register”). 0= non certificabile (eventi privati), 1= certificabile, 2= certificato.

Q: Cosa significa, in basso a sinistra di TcalServer, il testo "Server Time Zone GMT +02:00"?
A. Tcal e TcalServer, possono essere installati in computers di paesi con fusi orari differenti. (Occorre naturalmente usare un numero di IP fisso)
GMT +02:00 per esempio significa che TcalServer si trova a + 2 ore e 00 minuti rispetto al fuso orario di Greenwich. Il fuso orario di Tcal è possibile visionarlo dal menu "Info"

Q: Posso utilizzare, in FileMaker o Access o MySQL, un nome della table o dei campi dei database “Events” e “Events_register” diverso da quello delle demo?
A: NO. I campi che iniziano con “tcs_” nei database demo, sono i campi necessari e che devono esserci in tutte le implementazioni di database che intendete realizzare. Devono essere chiamati nello stesso modo ed essere dello stesso tipo (testo, numero, data, ora, ecc). Quasi tutti i problemi di connessione tra TcalServer e i database derivano da nomi di campi errati o tipo campo errato.


------------------
Ritorno





Tcal v1.4.4

Cos’è Tcal ?
Tcal è la componente client del calendario Tcal, prodotto da Trevix Design.
Tcal è un calendario che permette, in un sistema Client-Server di registrare i propri appuntamenti e di visionare i calendari delle altre risorse aziendali che si siano collegate a TcalServer, la componente server del sistema.
La caratteristica principale di questo calendario, è quella di utilizzare un DataBase facilmente reperibile (es. FileMaker Pro, Filemaker Server o Microsoft Access o MySQL), attraverso
TcalServer per registrare gli appuntamenti, assegnare risorse e commesse agli stessi, nonché di registrare il carico di lavoro.
Questo permette di collegare un calendario aziendale condiviso a un gestionale interno, realizzato da voi su misura delle esigenze della vostra Azienda, tenendo la traccia delle ore spese da ogni risorsa su una particolare commessa.
Tcal si connette a Tcalserver attraverso via Tcp/Ip.

Dove mettere Tcal ?
Tcal va semplicemente copiato su ogni Mac o PC di utenti che volete abilitare. Questi computers dovranno poter collegarsi a TcalServer via Tcp/Ip, in una intranet o via Internet.

Che sistemi operativi supporta Tcal ?
Tcal può essere installato su Mac OSX, Windows 7, Windows 8.

Sicurezza
I dati trasmessi tra Tcal e TcalServer non sono criptati. La sicurezza della connessione avviene con il fatto che in TcalServer bisogna inserire il numero di Tcp/Ip di ogni utilizzatore e la sua password; in Tcal ogni utilizzatore inserisce la password e il numero di Tcp/Ip di TcalServer.

Novità in questa versione
- aggiornata la compatibilità con Mac OSX Mavericks (10.9.4)
- aggiornata la compatibilità con Windows 7 (sp1)
- ampliata la possibilità di variare il volume dei suoni dell’interfaccia
- modifica estetica dell’interfaccia
- risolto problemi relativi ai collegamenti a calendari condivisi
- modifica e semplificazione dei file di preferenze
- velocizzazione di alcune funzioni


Settaggio delle Preferenze di Tcal
(nota: per "Proprietario" si intende l'utilizzatore del calendario, il cui nome compare in alto a destra all'avvio di Tcal)

Settaggio base

Cognome risorsa
Questo è il nome utente (risorsa) che lo qualifica come "proprietario" nel momento del collegamento a TcalServer. I nomi utenti devono essere univoci e quindi diversi su ogni computer connesso a TcalServer.
Il nome utente deve essere composto da un'unica parola (no spazi...).

Password
La password personale deve corrispondere a quella inserita in Tcalserver per lo specifico utente.

Settimane di aggiornamento
Per rendere più leggero il traffico rete tra i calendari Tcal e TcalServer, normalmente, alla connessione, Tcal richiede solo la settimana presente, tutte quello future e, a seconda dell’indicazioni di questa preferenza, il numero di settimane passate indicate. Se necessario comunque, all’interno di Tcal, potrete caricare qualsiasi settimana, una volta collegati.

Salva la Password
Per salvare la password introdotta senza doverla ricaricare a ogni avvio di Tcal

Connetti in apertura
Permette a Tcal di collegarsi automaticamente a TcalServer dopo il lancio.

Testo nel riquadro dell'Evento
Seleziona qui 4 indicatori dell'Attività o Scadenza, scelti dalla lista presentata. Nelle scadenze vengono presentati come "Testo1 spazio Testo2 spazio Testo3 spazio Testo4".
Negli Eventi lo spazio è sostituito da un ritorno a capo.

TcalServer

Introducete il numero di IP del computer su cui risiede TcalServer (a scopo dimostrativo può essere lo stesso su cui avete installato Tcal). La porta di default dovrebbe essere sufficientemente anonima da utilizzare in una intranet senza problemi (“65432”). Per un utilizzo via internet, la porta dove risiede Tcalserver deve essere abilitata ad un accesso dall’esterno.


Operatività
Tcal distingue due modalità di Eventi:
1 – Attività
2 – Scadenze

Le
Attività sono Eventi, con una specifica data e orario, che riguardano il proprietario del calendario ed eventualmente altre risorse (es. dalle 10:00 alle 12:00 il giorno 15/2/09 lavoro su progetto xx della commessa yy).

Le
scadenze, riguardano una o più risorse ma non hanno orari; solo giorno (es. “spedire la fattura in quel giorno”).

Ogni Evento viene contraddistinto, oltre che dal tipo di Evento, dalla presenza di altre risorse, dalla Commessa di riferimento (il lavoro a cui si riferisce) e, eventualmente, dalla categoria (un lavoro può essere per esempio suddiviso in varie fasi temporali successive che richiedono di essere individuate).

Scadenze e Attività possono essere inoltre di due tipi: Pubbliche o private.
Gli eventi pubblici possono essere visualizzati da tutti i calendari, mentre gli eventi privati, che riguardano unicamente il proprietario del calendario, non lo sono. Inoltre gli eventi privati non possono avere nel Team altre risorse e non possono essere contrassegnati da Commessa e Categoria.

Collegarsi a TcalServer
TcalServer deve essere avviato e on-line.
Una volta collegati gli Eventi del proprietario del calendario saranno visualizzati.

Visualizza calendari delle altre risorse
Con il pulsante "pull down" in alto a destra, sopra la lista, è possibile oltre che selezionare le commesse, visualizzare solo il proprio calendario, il proprio più quello di altre risorse, solo quello di altre risorse (con gli Eventi opportunamente identificati da appositi check colorati). Inoltre è possibile visualizzare le categorie disponibili (decise a livello di TcalServer).

Eventi

Creare una Attività
Premi il mouse sul calendario settimanale e trascina verticalmente o orizzontalmente per la durata necessaria.
Nel caso l'orario di partenza per il vs nuovo evento sia coperto da un altra Attività, occorre tenere premuto il tasto Command (control su Windows) mentre si clicca sull'orario di partenza

Crea una Scadenza
Clicca sul campo alla base di ogni giornata e trascina orizzontalmente.

Cancella una Attività o una Scadenza
Seleziona il rettangolo dell’Evento e premi il tasto delete

Aggiungi risorse a una Attività o a una Scadenza
Con il doppio click sull'evento, si apre una finestra di dialogo dove puoi selezionare la risorsa nella lista “Risorse coinvolte”. Apparirà quindi un punto interrogativo che rimarrà tale fino a che la risorsa invitata non darà il suo benestare (quindi diventerà "OK" o "NO").

Definisci la Commessa a cui appartiene l’Evento
Sempre nella finestra di dialogo dell'evento, nel menu a scomparsa, seleziona la Commessa. Per una più facile ricerca è possibile limitare la lista visualizzata solamente alle Commesse in cui nel Team è presente il proprietario del calendario, quelle selezionate (click sulla colonna sinistra della lista Commesse nella videata di Tcal), le specifiche (nominate nelle preferenze di TcalServer, es. Interne), oppure tutte.

Tcal supporta il Drag&Drop; è possibile aggiungere una risorsa, una commessa o una categoria semplicemente trascinandola dalla lista a lato sull'evento.

Aggiornamenti

Quando si viene invitati ad un Evento creato da un’altra risorsa, si riceve un messaggio dalla stessa. E’ possibile visualizzare i dettagli dell’invito premento il pulsante “Aggiornamenti” (che opportunamente diventa rosso quando vi sono dati disponibili). Dalla finestra di dialogo si può quindi accettare o rifiutare l'evento. E’ inoltre possibile verificare, accettare o rifiutare gli inviti premendo il tasto destro del mouse (o click-control) direttamente sul rettangolo dell’Evento: viene visualizzata la lista degli invitati all’Evento, dove si può accettare o rifiutare lo stesso.

Inviare un messaggio ad un altro utente
Sia nella lista risorse (a destra della finestra principale), sia nella finestra "aggiornamenti", come nella lista invitati che si ottiene con il tasto destro del mouse sull'Evento, è possibile inviare un messaggio ad uno degli inviati cliccando sempre con il tasto destro sul nominativo.


Voci di Menu

Ricostruisci calendario
Potrebbe presentarsi la necessità di ricostruire interamente il proprio calendario (che comunque risiede interamente sul Database “Eventi”), nel caso si sia corrotto, oppure l’utente sia su un computer non aggiornato.
Con questa voce di menù, vengono caricati tutti gli eventi (solo 1 anno…) che contengono nel Team la risorsa proprietaria del calendario. Naturalmente vengono anche sincronizzate le ultime settimane (come da preferenze).

Sincronizza
Questa operazione equivale a connettersi (log-in) con TcalServer: tutti gli eventi presenti e futuri vengono caricati. Gli eventi passati vengono caricati soltanto per il numero di settimane indicate nelle preferenze di Tcal.

Sincronizza settimana
Carica da TcalServer solamente la settimana visualizzata. Questa operazione viene inoltre richiesta (ed è possibile accettare o rifiutare) quando si visualizza una settimana fuori dal periodo indicato nelle preferenze.

Certifica settimana
Tcal può essere utilizzato anche per tenere traccia delle ore lavorate su ogni specifica commessa. Se ogni risorsa, alla fine della settimana, registra la stessa con questa voce di menu, nel database indicato da TcalServer (es. registro_eventi) saranno elencate tutte le ore lavorate dalle risorse (ad uso consuntivazione).
La registrazione segue le seguenti procedure:
- vengono registrati gli Eventi di cui si è proprietari.
- vengono registrati anche i dati delle risorse appartenenti al Team, sempre che abbiano confermato la propria presenza.
- se vi sono Eventi del proprietario in cui alcune risorse del Team non sono confermate, non è possibile registrare la settimana. Occorre chiedere alle altre risorse di confermare la loro partecipazione agli Eventi.
- Vengono confermati tutti gli Eventi della settimana, di altri proprietari, che, eventualmente, fossero ancora in attesa di una risposta del Proprietario.
- Non è possibile registrare Eventi futuri…
- Una settimana registrata non può più essere modificata da un utente con accesso base.
Se avete l’accesso a livello avanzato o superiore (amministratore) potete de-certificare una settimana (tutti i dati del proprietario saranno eliminati dal DB di registrazione).
Basta cliccare sul timbro di registrazione della settimana.

Log
Si richiama da TcalServer tutti gli avvenimenti relativi al proprietario dall'ultima connessione, dell'ultima settimana, mese o tutti i dati presenti in TcalServer. Con un livello di accesso da amministratore è possibile visionare il log anche delle altre risorse.

Gestione
(non ancora attivato...)

Avvia TcalAlarms
Tcal possiede un sistema di allarme che può essere applicato a qualsiasi Evento visibile nel proprio calendario, anche entrando nei calendari di altre risorse. Se la connessione tra Tcal e TcalAlarms dovesse interrompersi, utilizzate questo menu per ristabilirla.
TcalAlarms è una applicazione che rimane dormiente in background e viene lanciata al primo avvio di Tcal. Se intendete utilizzare gli allarmi, non uscite da questa applicazione.
(nota: con option-key sul menù, è possibile vedere l'IP e porte utilizzata da TcalServer e TcalAlarms)

Esporta HTML
Si tratta di un semplice sistema di pubblicazione sul web di Tcal. Dopo aver settato le preferenze, Tcal genera una serie di immagini "png" della finestra nella vista "mese, per i mesi selezionati. Assieme a queste immagini, sarà generata una pagina HTML, che quindi potrete caricare sul vostro sito web, dopo aver opportunamente indicato il folder dove fare l'upload.
Ovviamente la pagina web non è modificabile e serve unicamente per consultazione.
Nelle preferenze di HTML export, dovete indicare:
-
L'indirizzo FTP del vostro sito. Normalmente viene fornito dal web host. Poiché la pagina HTML generata si chiama "index.html", sarà opportuno che voi creiate una cartella in cui caricare il calendario Tcal in sicurezza (quindi non nella directory principale)
-
User Name e Password. Forniti dal vostro Web host.
-
Esporta i mesi dal. Tcal può creare al massimo 12 mesi di calendario. Qui indicate il mese di partenza e il numero di mesi desiderato.
-
Testo sull'Evento. Come nelle preferenze di Tcal, qui si decide cosa compare nei riquadri degli eventi
-
Titolo, Sottotitolo, Testo e Piè di pagina. Questo testo comparirà nella pagina HTML creata

Abbreviazioni
Control-click (tasto destro) su una risorsa per inviarle un messaggio di testo.
Control-click (tasto destro) sull'evento (che abbia altre risorse nel Team), per aprire una finestra con la lista del Team e poter modificare velocemente lo stato delle risorse relativamente all'Evento.
Control-click (tasto destro) su una risorsa "all'interno della finestra precedente" per inviarle un messaggio di testo.
Option-click-drag su un evento per duplicarlo.

Altro
Al momento non è possibile stampare Tcal.
Il resto dei comandi e menu dovrebbe essere auto-esplicativo.

Registrazione
Questo software non è gratuito. Questo software è distribuito come Shareware e, in quanto tale, potete utilizzarlo senza pagare nulla a scopo di valutarlo per un periodo indefinito e con il limite di due utilizzatori connessi alla componente server Tcalserver. Se volete connettere più di due utenti a TcalServer, dovete pagare una quota per la registrazione a Trevix Design (Vedi www.tcal.it per dettagli su come acquistare una copia registrata del software). Quando il pagamento sarà ricevuto vi sarà inviata un codice di sblocco di Tcalserver. L'uso non registrato di Tcal e Tcalserver con più di due utilizzatori connessi senza il codice di sblocco è in violazione delle leggi e trattati internazionali sul copyright.
Potete facilmente registrarvi on-line o via mail.
Per attivare la registrazione, andate sul menù info di Tcalserver e seguite le istruzioni.

Utilizzo con i Database di esempio
1) Lancia TcalServer (come da indicazioni allegate allo stesso)
2) Installa Tcal sul computer che deve funzionare da client (a scopo dimostrativo può essere lo stesso di Tcalserver).
3) Lancia l’applicazione Tcal e setta le preferenze come indicato sopra
4) Connetti Tcal
5) Fatto !!

------------------------------------
Ritorno




Guarda i videomanuali

Questi video manuali sono stati prodotti alcuni anni fa. Li riportiamo qui unicamente come aiuto ulteriore, anche se non sono aggiornati, in attesa di produrne di nuovi




Tcal - FAQ Versione 1.4.4

Tcal
Q: La versione che ho scaricato è nella lingua sbagliata.
A: Vi è un’unica versione di Tcal e TcalServer che in automatico si adatta alla lingua e ai formati data e ora delle preferenze del computer su cui sono installati (Inglese o Italiano). Se desiderate cambiare la lingua o i formati dovete intervenire sul vostro “Pannello di Controllo” o “Preferenze di Sistema”.

Q: Come faccio ad esportare su una pagina HTML le videate settimanali?
A: E’ possibile esportare unicamente le videate mensili (per un massimo di 12 mesi). Non abbiamo ritenuto utile un’esportazione della settimana.

Q: Come faccio a creare una attività a partire da un orario già coperto da un’altra attività ?
A: Nel caso l'orario di partenza per il vs nuovo evento sia coperto da un altra Attività, occorre tenere premuto il tasto Command (control su Windows) mentre si clicca sull'orario di partenza

Q: Che differenza c’è tra i livelli di accesso 1,2 o 3?
A: Il livello 1 e 2 al momento sono equivalenti (una volta implementato, il livello 1, a differenza del livello 2, permetterà di gestire Tcalserver in remoto. I livelli 1 e 2, a differenza del livello 3, permettono di creare eventi per altre risorse o modificare Eventi di proprietà di altre risorse. Inoltre permettono di visionare il log completo.

Q: Cosa succede praticamente quando “certifico” una settimana da Tcal ?
A: Anzitutto è necessario sapere che vengono certificate solo le attività con una commessa attribuita e con il chek “Certificabile”. Quindi no scadenze o eventi privati.
Al di là del blocco della settimana in questione, vengono registrati sul database Events_register solo le attività create dall’utilizzatore. E viene creato un record diverso per ogni componente del team. Sul database Events viene semplicemente aggiornato il campo “TheUpDate”, che passa da “1” a “2”.
Inoltre non è possibile certificare eventi successivi alla data odierna.

Q: Come faccio a de-certificare una settimana?
L’utilizzatore di livello 3 non può farlo. Il livello 1 e 2 possono farlo semplicemente cliccando sul timbro “certificato”. In questo caso vengono eliminati tutti i record relativi agli eventi di quella settimana (dal database Events_register, naturalmente)



Connessione e Tcal
Q: Ho avviato TcalServer ma il calendario Tcal non riesce a connettersi
A: Verifica che nelle preferenze di Tcal ci sia il corretto numero di IP e porta del computer dove hai installato Tcalserver. Verifica che nelle preferenze di TcalServer, i dati dell'utente siano corretti: nome, password (obbligatoria), numero di IP (del computer dove è installato Tcal) e livello di accesso. Verifica che la porta di accesso (preferenze generali di Tcalserver) sia disponibile e non utilizzata da altre applicazioni. Verifica che la rete (intranet o connessione internet) sia attiva e che il FireWall non blocchi la connessione.

Q: Nella lista degli inviti o delle risposte non vedo tutti gli eventi che ho registrato
A: Se gli eventi sono antecedenti la data odierna, non viene visualizzato né l'invito né la risposta poiché si ritiene siano esauriti.

Q: Come faccio ad aggiungere risorse a un evento ?
A: Tcal supporta "drag and drop". Trascina la risorsa sull'evento. O più semplicemente fai DoubleClick sull'evento e clicca sulle risorse che vuoi aggiungere (compare il segno "?", indicando che la risorsa non ha ancora confermato la sua presenza).

Q: Come faccio a modificare il livello di accesso di una risorsa ?
A: in questa versione, per modificare o aggiungere risorse, occorre eseguire l'operazione sulle preferenze di TcalServer (non occorre spegnere il server).

------------------------------------
Ritorno



Storico
Tcal Versione 1.4.4 (gennaio 2016)
- corretti bachi di comunicazione
Tcal Versione 1.4.3 (aprile 2015)

- corretti bachi di visualizzazione

Tcal Versione 1.4.2 (febbraio 2015)

- corretti bachi e risolto problemi di connessione

Tcal Versione 1.4.1 (ottobre 2014)

- corretti bachi e risolto problemi di connessione
Tcal Versione 1.4.0 (agosto 2014)
- modificata la modalità di connessione a FileMaker e Microsoft Access. Ora utilizza ODBC
- aggiunta la possibilità, tramite ODBC, di connettersi a FileMaker Server
- aggiornata la compatibilità con FileMaker Pro 12-13, FileMaker Advanced 12-13 e FileMaker Server 12-13
- aggiornata la compatibilità con Mac OSX Mavericks (10.9.4)
- aggiornata la compatibilità con Windows 7 (sp1)
- aggiunto il runtime di FileMaker 12-13, solo per Mac OSX, per poter utilizzare TcalServer senza Filemaker o FileMaker Server
- modifica e semplificazione dei file di preferenze

Tcal Versione 1.3.9 (novembre 2012)
- Tcalserver ora utilizza anche FileMaker 12, con OSX
- Tcal e TcalServer ora dispongono di un installer, per il posizionamento corretto dei files sul computer
- risolti problemi di connessione fra Tcal e TcalServer

Tcal Versione 1.3.8 (febbraio 2012)
risolti problemi relativi a: formato date e ore

Tcal Versione 1.3.7 (dicembre 2011)
risolti problemi relativi a:
- Apice in user names o nomi di commesse. Tcal e TcalServer ora sostituiscono il carattere ASCII 39 (') con il 96 (’), risolvendo così le query.
- in TcalServer è ora possibile allargare la finestra per visualizzare commesse con nomi lunghi.
- In Tcal, creando un nuovo evento, la lista delle commesse ha lo scorrimento anche sotto Windows.
- In Tcal è ora possibile visualizzare nomi lunghi di commesse, utilizzando il blocco maiuscole, mentre con il mouse si scorre la lista relativa.

Tcal Versione 1.3.6 (febbraio 2011)
- Versione di manutenzione

Tcal Versione 1.3.5 (gennaio 2011)
- Correzione di alcuni bugs relativi a lingue diverse da italiano e inglese
Tcal Versione 1.3.4 (novembre 2010)
- Caricando un evento passato, precedentemente venivano caricati dal database "tutti" gli eventi fino alla data odierna. Questo poteva creare gravi problemi di memoria. Ora viene invece caricata unicamente la settimana o il mese in questione.
- L'avvio dell'applicazione è stato leggermente accellerato.
- Nella definizione di un nuovo evento, l'orario di fine evento viene aggiornato in base all'orario di inizio.
- Nelle preferenze è possibile ora decidere di aggiungere un allarme di default a tutti i nuovi eventi.
- E' ora possibile usare il tasto "cancel" della tastiera per eliminare un evento selezionato.
- L'allarme di un evento, smette di suonare dopo 30' dalla scadenza.
- Nelle preferenze è ora possibile visionare il numero di IP del PC in question.

Tcal Versione 1.3.3 (ottobre 2009)
- Aggiunta la possibilità di connettere TcalServer a database di MySQL
- Ricalibrati i meccanismi di “certificazione”, che tengono conto del fatto che ora una attività può comprendere più giorni
- A TcalServer avviato è ora possibile aggiungere una risorsa e aggiornare tutti i calendari Tcal collegati
- La pagina HTML di esportazione è ora più compatta. E’ inoltre stato eliminato il testo “sottotitolo”.

Tcal Versione 1.3.2 (ottobre 2009)
- Le attività (come prima le scadenze) possono abbracciare più giorni consecutivi
- Sia la creazione di Attività che la loro modifica può ora essere realizzata trascinando a destra, a sinistra, sotto o sopra il punto di partenza
- E' stato sistemato il problema di fuso orario, che faceva sincronizzare erroneamente calendari su diversi fusi orari. NOTA BENE: il fuso orario non viene preso in considerazione, per ragioni di semplicità operativa, nel caso delle "Scadenze" (eventi che durano tutta la giornata)
- Ora è supportato anche il formato data YYYY/MM/GG (come nel Canada Francese...2009/9/25)
- Nelle preferenze è possibile decidere quale testo viene visualizzato nel rettangolo dell'Evento, sia attività che scadenze
- E' ora possibile esportare qualsiasi videata mensile di Tcal su una pagina Html. Questa pagina (non editabile), completata di Titolo, testo e piè di pagina può essere salvata su disco o esportata via Ftp su un server Web
- Quando si voglia inserire una attività in un orario già coperto da un altro evento, tramite command-click è possibile crearne uno nuovo
- Numerosi bachi eliminati




Per qualsiasi commento o domanda:
info@tcal.it
www.tcal.it


Trevix Design - 2015
© All rights reserved worldwide
Trevix Design - Tcal 2009 - www.tcal.it © All rights reserved worlwide

Apple, the Apple logo, AppleScript, AppleTalk, Finder,, Mac, Macintosh, and PowerBook are trademarks of Apple Computer, Inc.,
registered in the United States and other countries
Microsoft, Windows Vista, Windows Xp and Windows 98 are trademarks or registered trademarks of Microsoft Corporation in the United States and/or other countries.

NO WARRANTY TREVIX PRODUCTION EXPRESSLY DISCLAIMS ALL WARRANTIES AND REPRESENTATIONS, EXPRESS OR IMPLIED, WITH RESPECT TO THIS SOFTWARE.
 
THIS SOFTWARE AND THE ACCOMPANYING FILES ARE DISTRIBUTED "AS IS" AND WITHOUT WARRANTIES AS TO PERFORMANCE OR MERCHANTABILITY OR ANY OTHER WARRANTIES WHETHER EXPRESSED OR IMPLIED.  Because of the various hardware and software environments into which the Software may be put, NO WARRANTY OF FITNESS FOR A PARTICULAR PURPOSE IS OFFERED.

NO LIABILITY IN NO EVENT WILL TREVIX PRODUCTION BE LIABLE FOR ANY DAMAGES WHATSOEVER ARISING OUT OF THE USE OF OR INABILITY TO USE THE SOFTWARE OR DOCUMENTATION, EVEN IF TREVIX PRODUCTION IS ADVISED OF THE POSSIBILITY OF SUCH DAMAGES.  EXCLUSION FROM LIABILITY INCLUDES, BUT IS NOT LIMITED TO, LOST PROFITS, LOST SAVINGS, BUSINESS INTERRUPTION, LOSS OF BUSINESS INFORMATION OR ANY OTHER DIRECT, INDIRECT, SPECIAL, INCIDENTAL OR CONSEQUENTIAL DAMAGES.
 
IN NO EVENT SHALL TREVIX PRODUCTION 'S LIABILITY EXCEED THE PURCHASE PRICE PAID (IF ANY) FOR THE SOFTWARE AND DOCUMENTATION.
 
Good data processing procedure dictates that any program be thoroughly tested with non-critical data before relying on it. The user must assume the entire risk of using the program. ANY LIABILITY OF THE SELLER WILL BE LIMITED EXCLUSIVELY TO PRODUCT REPLACEMENT OR REFUND OF PURCHASE PRICE.
------------------------------------
Ritorno